About my Blog

Benvenuti nel mio Blog! Le ricette e le informazioni che troverete in queste pagine sono il frutto di trent'anni di divertimento in cucina, di "esperimenti" e di tanta passione per il buon cibo. Giorno per giorno, se mi seguirete, vedrete il Blog crescere ed arricchirsi di sempre nuove idee ed informazioni utili. Saranno graditi i vostri commenti, le vostre domande e, perchè no, anche le vostre critiche! BUON APPETITO!

giovedì 13 febbraio 2014

Marmellata di mele uvetta e cannella



Se amate lo strudel di mele questa marmellata vi conquisterà: gli ingredienti sono gli stessi del ripieno del famoso dolce austriaco e quindi ne richiama pienamente il sapore. Deliziosa anche come ripieno per i biscotti di pasta frolla o da mescolare all’impasto dei muffin e dei ciambelloni. Se vi piacciono, potete aggiungere insieme all’uvetta anche dei pinoli, esattamente come si fa per lo strudel.
Questa ricetta prevede l’uso di pectina in polvere, con la quale personalmente mi trovo benissimo, perché consente di utilizzare meno zucchero e soprattutto di ridurre a pochi minuti il tempo di cottura della marmellata: in questo modo viene una confettura che sa di frutta fresca, al contrario di quando la si cuoce a lungo. Se però preferite non usare la pectina in polvere, basterà aumentare lo zucchero a 500-600 gr e allungare i tempi di cottura fino a quando la marmellata si sarà addensata al punto giusto.

Ingredienti:
1 Kg di mele Royal Gala al netto di buccia e torsoli, 1 busta di pectina 3:1, 330 gr di zucchero, 70 gr di uvetta ammollata nel rum o nel limoncello, la scorza grattugiata di un limone e poco succo, 1 cucchiaio (da minestra) di cannella.

Preparazione:
Tagliare a pezzi le mele e frullarle grossolanamente con poco succo di limone. Metterle in una pentola di acciaio larga, unire zucchero, pectina, scorza di limone, portare a ebollizione e cuocere a fuoco alto per 4 minuti sempre mescolando. Spegnere il fuoco e aggiungere la cannella, l'uvetta con circa un cucchiaio del liquore di macerazione. Invasare subito e tappare, poi capovolgere i barattoli.


Nella foto sotto la marmellata di mele è la terza da sinistra.


Print Friendly and PDF
Se ti è piaciuta questa pagina, fammi un regalo... condividila!

4 commenti :

Paola P ha detto...

Ciao Chiara, stasera mi sono "sfogliata" dalla A alla Z il tuo blog.
......mammamia quante ricette hai postato, ne ho salvate molte, tutte semplici ma sfiziose proprio per tutti i giorni.......... quello che serve!
Brava!

Mariachiara Martinelli ha detto...

Paola, mi fa veramente piacere che tu abbia trovato dei buoni spunti qui nel blog. Anche nel tuo ci sono tante buone idee!
Grazie e a presto!

giusi_g ha detto...

Anch'io amo tanto le marmellate e lo sai ... ma preferisco non usare la pectina... e di solito uso pochissimo zucchero apreferisco aggiungere buccia di limone o mele anche con buccia perchè si addensino prima , così impiego più tempo nella cottura non mi sono mai capitati inconenienti e vedo che si mantengono a lungo anche oltre l'anno comunque ultimamente la faccio anche bollire una volta invasata .... questa non l'ho mai provata e lo strudel lo amo tantissimo ... ma ti sei mai chiesta cosa non mi piaccia ??? praticamente mi piace tutto .... bacioni la tua pazzerella giusi_g

Mariachiara Martinelli ha detto...

Giusi, so che non tutti amano aggiungere la pectina, ma io sinceramente la trovo praticissima...e ho mangiato marmellate anche dopo 4 anni e sono ancora viva!
Mi hai fatto sorridere con la tua riflessione che non c'è niente che non ti piaccia...i golosi sono sempre simpatici!!
Un grosso bacio

Posta un commento