About my Blog

Benvenuti nel mio Blog! Le ricette e le informazioni che troverete in queste pagine sono il frutto di trent'anni di divertimento in cucina, di "esperimenti" e di tanta passione per il buon cibo. Giorno per giorno, se mi seguirete, vedrete il Blog crescere ed arricchirsi di sempre nuove idee ed informazioni utili. Saranno graditi i vostri commenti, le vostre domande e, perchè no, anche le vostre critiche! BUON APPETITO!

venerdì 21 febbraio 2014

Polpettone vegetariano



Di solito i cibi buoni fanno male o fanno ingrassare...
Questo è un'eccezione: saporito e verduroso, ottimo per una cena leggera anti-sensi-di-colpa ma anche per il pranzo in ufficio. E se ne avanza, il giorno dopo è ancora più buono!

Ingredienti:
500 gr di spinaci surgelati, 400 gr di patate, una carota, mezza scatola di piselli, 2 uova, 100 gr di parmigiano, 1 cipollina, burro, pangrattato, sale.


Preparazione:
Lessare le patate con la buccia. Poi sbucciarle e schiacciarle con la forchetta e salarle leggermente. Cuocere gli spinaci in due dita di acqua bollente salata, quindi scolarli bene e strizzarli. Tagliare a dadini la carota e lessarli per 10 minuti in poca acqua bollente.

Tritare finemente la cipolla e farla appassire in 30 gr di burro (oppure olio+burro), quindi aggiungere i piselli scolati, i dadini di carota e infine gli spinaci: fare insaporire per alcuni minuti.
Mescolare queste verdure con le patate schiacciate fino a ottenere un composto omogeneo, aggiungere il parmigiano grattugiato, 2 cucchiai di pangrattato e le uova leggermente sbattute e salate. Amalgamare tutto e aggiustare di sale se serve. Il composto deve risultare sodo ma non duro.
Imburrare bene un foglio di carta alluminio, posarvi sopra il composto dandogli la forma del polpettone, quindi avvolgerlo strettamente nell'alluminio e chiudere il rotolo in un secondo foglio di alluminio.
Posare il rotolo su una teglia e cuocerlo in forno a 180° per circa un'ora e 15 minuti. Lasciarlo intiepidire per un quarto d'ora prima di aprirlo e affettarlo.
Si può mangiare caldo (non bollente), ma è ancora più buono tiepido o a temperatura ambiente.


Print Friendly and PDF
Se ti è piaciuta questa pagina, fammi un regalo... condividila!
classifiche

4 commenti :

passione David ha detto...

wow.. complimenti per il tuo blog ricco di novità e passione.. questa ricetta oltre ad essere buonissima è artistica che dire.. mi unisco subito ai tuoi followers e guardo le tue bellissime ricette ... se Vuoi passa a trovarmi ciao ciao David
Cooking.with.David.2012

Mariachiara Martinelli ha detto...

Ti ringrazio David per i complimenti, verrò volentieri a visitare il tuo blog!
A presto

giusi_g ha detto...

credo sarà assolutamente fantastico .... da provare al più presto....vero è presentato in maniera artistica ... sei perfetta in tutto bacioni giui_g

Mariachiara Martinelli ha detto...

Grazie Giusi, mia cara amica, è un piatto leggero e buono!
Un bacione

Posta un commento