About my Blog

Benvenuti nel mio Blog! Le ricette e le informazioni che troverete in queste pagine sono il frutto di trent'anni di divertimento in cucina, di "esperimenti" e di tanta passione per il buon cibo. Giorno per giorno, se mi seguirete, vedrete il Blog crescere ed arricchirsi di sempre nuove idee ed informazioni utili. Saranno graditi i vostri commenti, le vostre domande e, perchè no, anche le vostre critiche! BUON APPETITO!

domenica 25 maggio 2014

Sbriciolata ricotta cioccolato e more


Questa è la mia versione di una torta conosciutissima e diffusissima nel web: la sbriciolata alla ricotta e cioccolato. La versione originale è già squisita, ma io l’ho personalizzata con delle modifiche che la rendono ancora più golosa. Prima di tutto il ripieno lo faccio con ricotta e Philadelphia e così viene più compatto che con sola ricotta; poi metto il cioccolato a grossi pezzi, anziché tritato, perché mi piace sentirli sotto i denti. E infine, completo la farcitura con un velo di marmellata di more (la mia, aromatizzata col rum), che ci sta benissimo.
Per prepararla ci vogliono pochi minuti: si può fare con il Bimby o con qualunque altro robot. Poi va tenuta in frigo e servita fredda: i complimenti sono assicurati, ogni volta che la faccio assaggiare a qualcuno se la ricorda a lungo perché è davvero un dolce delizioso!


Ingredienti:
Per l’impasto: 300 gr di farina, 75 gr di burro freddo, 1 uovo, 120 gr di zucchero, mezza bustina di lievito. 
Per la farcia: 250 gr di ricotta, 300 gr di Philadelphia normale o light, 100 gr di zucchero, 100 gr di cioccolato fondente, 3-4 cucchiai di marmellata di more (o di visciole), una bustina di vanillina; zucchero a velo per spolverare.

Preparazione:
Mettere nel robot o nel boccale del Bimby la farina e il burro freddo a pezzetti: 10 secondi a velocità 5.
Aggiungere gli altri ingredienti per l’impasto e frullare ancora 10-15 secondi a velocità 5. Si dovrà ottenere un composto formato di briciole. Trasferirlo in una ciotola e tenerlo in frigo mentre si prepara il ripieno.
Senza lavare il boccale del Bimby o del robot, versarvi la ricotta, il Philadelphia, lo zucchero e la vanillina: azionare a velocità 5 per 15-20 secondi.
Foderare il fondo di una tortiera a cerniera da 26 cm con un disco di carta forno e coprire con metà delle briciole di impasto, livellandole con un cucchiaio ma senza premerle. Tagliare il cioccolato a pezzi piuttosto grossi e distribuirli sullo strato di briciole. Versare la crema senza arrivare proprio fino al bordo della tortiera e livellarla. Sulla crema spalmare un velo di marmellata. Infine coprire tutto, compresi i bordi, con le briciole di impasto rimaste. Livellare col cucchiaio ma senza premere.
Cuocere la torta in forno a 180° per 40 minuti; sopra dovrà presentarsi dorata.
Lasciar raffreddare la torta, poi tenerla qualche ora in frigo prima di sformarla; adagiarla sul piatto da portata e spolverizzarla di zucchero a velo.


Print Friendly and PDF
Se ti è piaciuta questa pagina, fammi un regalo... condividila!
classifiche

6 commenti :

giusi_g ha detto...

Non la conoscevo questa ricetta ... come srisolona conosco solo quella secca versione mantovana ...che adoro tra l'altro ....quersta tua mi incuriosisce ....dovrebbe essere strepitosa ... grazie per avercela fatta conoscere ... un abbraccio buona domenica giusi

Mariachiara Martinelli ha detto...

Giusi, la sbriciolona è fatta con la frutta secca, questa invece è una crostata con l'impasto sbriciolato, ma sono tutte e due buonissime!
Un bacione e buona domenica anche a te!!

Maria Grazia ha detto...

Mi piace moltissimo la tua versione, Mariachiara. trovo che quel pizzico di morbidezza in più la renda preferibile all'originale.
Bravissima!

Mariachiara Martinelli ha detto...

Grazie cara, mi va veramente piacere il tuo apprezzamento!
Un abbraccio

Anonimo ha detto...

Buonissima!Solo una domanda: ma se la faccio la sera prima per il diorno dopo, va bene? La conservo in frigo? Grazie!

Mariachiara Martinelli ha detto...

Sì, certo, la puoi fare il giorno prima e conservare in frigo. Anzi, fredda di frigo è più buona!
Ciao!

Posta un commento