About my Blog

Benvenuti nel mio Blog! Le ricette e le informazioni che troverete in queste pagine sono il frutto di trent'anni di divertimento in cucina, di "esperimenti" e di tanta passione per il buon cibo. Giorno per giorno, se mi seguirete, vedrete il Blog crescere ed arricchirsi di sempre nuove idee ed informazioni utili. Saranno graditi i vostri commenti, le vostre domande e, perchè no, anche le vostre critiche! BUON APPETITO!

martedì 6 maggio 2014

Il finocchietto selvatico



Il finocchietto selvatico è un’erba comunissima in campagna nelle regioni mediterranee. Ha un profumo intenso e fresco e in primavera i suoi rametti crescono rigogliosi con foglioline filiformi. I fiori invece fioriscono in estate e sono gialli ad ombrello, formati da tanti fiorellini minuscoli. Al loro interno si sviluppano i frutti, che hanno forma di semini.
E’ una pianta dalle numerose proprietà: digestive, depurative, carminative, antispasmodiche. Si possono fare salutari tisane con le foglie o con i frutti (semi). Ma come sempre con le piante e le erbe, meglio non esagerare con le quantità.


In cucina, le foglie si usano fresche per insaporire patate lesse, pesce, risotti, frittate e tanti altri piatti; si possono anche lessare e utilizzare in piatti tipici come la pasta con le sarde siciliana.
Io lego dei mazzetti di finocchietto e li appendo a testa in giù, lasciandoli seccare all’ombra: una volta secchi rimarranno profumatissimi e si conservano molto a lungo in sacchetti di carta oppure in barattoli di vetro.

Con i semi (che in realtà sono i frutti) si può fare un liquore molto aromatico, digestivo, oppure si possono usare per insaporire arrosti di maiale, salsicce e altre carni, ma anche taralli e biscotti.
In città non è facile trovarlo in vendita, ma basta fare una passeggiata verso la campagna o dove c’è qualche terreno incolto per trovarne tanto. Si riconosce, oltre che dall’aspetto, anche per il fresco profumo che ricorda l’anice. Conviene raccoglierlo in punti distanti dalle strade e farne una bella scorta facendolo seccare oppure surgelandolo.
Io ne faccio largo uso e alcuni esempi sono queste ricette:



Print Friendly and PDF
Se ti è piaciuta questa pagina, fammi un regalo... condividila!
classifiche

2 commenti :

giusi_g ha detto...

grazie bellissimo reportage .... anche ame piace tanto nelle ricette giuste ... a mio maritoi invece disturba il sapore ... siamo bianco e nero ..... un bacione

Mariachiara Martinelli ha detto...

Cara Giusi, spesso ci tocca rinunciare alle cose che ci piacciono perché in casa non le mangerebbe nessun altro...Però ogni tanto vale la pena cucinare solo per noi stesse!!!
Bacioni

Posta un commento